La nostra torta dei vasetti con noci e mele

La torta di questa domenica e’ una classica torta da “mamma”. Di quelle che chiudono un pranzo importante e anticipano il caffe’ e lasciano in casa quel bel profumo dolce e caldo, che ci fa sentire a casa e pieni d’amore.

L’abbiamo preprata utilizzando, oltre alle classiche mele, anche noci e yogurt. La cosa carina di questo dolce e’ che basta utilizzare il vasetto dello yogurt come misurino per tutti gli ingredienti, quindi e’ bella da preparare anche con i bimbi perche’ possano farla (quasi) da soli.

torta noci

Come vedete nella foto noi abbiamo utlizzato un piatto trasparente per portarla in tavola e gia’ fa la sua scena. Se volete renderla ancora piu’ speciale, pero’, potete presentarla su una bella alzata. In questo momento ci sta piacendo tantissimo questa di Coin Casa che e’ davvero l’ideale per servire la nostra torta con noci e mele:

alzata_maison chateaux

Gli ingredienti sono per 6-8 persone:

1 vasetto di yogurt bianco o alla vaniglia da 125g – 2 vasetti di zucchero – 3 vasetti di farina – 1 vasetto di olio di semi – 3 uova – 10 noci tritate – 1 mela grossa (o 2 se piccole) – 1 bustina di lievito per dolci – sale

Sbattere le uova con un pizzico di sale, aggiungere lo yogurt e amalgamarlo. A questo punto potrete utilizzare il vasetto vuoto come misurino e aggiungere lo zucchero, la farina setacciata, le noci e l’olio di semi. In ultimo aggiungete le mele tagliate a cubetti e il lievito. Trasferite il composto in una teglia imburrata e infarinata; coprite la superficie con dello zucchero semolato e infornate a 180 gradi per 40-50 minuti. Prima di sfornare la torta fate la classica prova dell stecchino: se esce asciutto vuol dire che e’ pronta.

Consigli utili: se la torta risultasse troppo scura in cottura potete coprirla con un foglio di alluminio e terminare cosi la cottura. E’ ottima accompagnata da una salsa alla vaniglia o con del gelato alla crema.

Il crumble alla frutta di Maison Chateaux

Il crumble e’ uno dei pochi dolci che mi riescono bene e che cucino anche all’ultimo momento. Il perche’ e’ presto detto: e’ facilissimo e io lo considero un “dolce di riciclo”, perche’ per cucinarlo uso spesso la frutta che rimane nel frigo.

Le versioni ufficiali lo vogliono con le mele, ma e’ bello sperimentare diverse versioni a seconda della vostra frutta preferita. Non me ne voglia Knam ma la mia versione (iperveloce) e’ presa da zia Benedetta (Parodi) e adeguata secondo i miei gusti: zucchero di canna al posto di quello bianco e cocco grattuggiato anziche’ farina di nocciole.

Per il crumble alla frutta ci vuole una pirofila da forno: quella che abbiamo selezionato per voi e’ di Emile Henrry ed e’ talmente bella da poter essere portata direttamente in tavola.

EH_maisonchateaux

Le dosi per 6 persone:

Frutta a piacere tagliata a cubetti (un ananas, oppure 3 mele o la stessa quantita’ di frutta di riciclo, l’importante e’ che sia sufficiente a coprire la teglia in cui volete cucinarlo) – 190g di farina – 60g di cocco grattuggiato – 100g di burro – 120g zucchero di canna.

Imburrate lo stampo (io per farlo leggermente piu’ light utilizzo la carta da forno), posizionate la frutta tagliata a cubetti e coprite quest’ultima con le “briciole” formate mischiando cocco, farina, zucchero e burro stando attenti a livellare bene il tutto [per aiutarvi nel fare queste briciole sfregate il composto tra le mani finche’ la farina e il burro non formeranno le piccole briciole]. Dopodiche’ infornate in forno ventilato a 180 gradi per 30-40 minuti, fino a che il bordo del dolce non sara’ dorato. Fate raffreddare bene prima di servire. Il crumble alla frutta e’ favoloso se abbinato a una pallina di gelato alla crema o a della salsa alla vaniglia.

20151105_133933

Questo e’ quel poco che e’ rimasto del dolce… Prima che riuscissi a fotografarlo!

Consigli utili: il crumble a seconda della frutta con cui lo preparate puo’ risultare molto morbido, quasi un dolce “al cucchiaio”; se avete ospiti la soluzione ideale e’ pre-porzionare il crumble preparandolo in piccole cocotte.

Foto Copertina: iadorefood.com

La ricetta della domenica: baci di dama su alzatina romantica

Questa domenica abbiamo voglia di stare in cucina e quindi ci cimentiamo con una ricetta dolce, che nonostante sia molto semplice richiede un po’ di tempo di preparazione.

Tra i nostri dolci preferiti un posto speciale e’ riservato sicuramente ai baci di dama. Questi biscottini sono irresistibili sia nella versione con le mandorle sia nella versione con le nocciole e sono perfetti da presentare a fine pasto come friandes, per chiudere in dolcezza la cena e accompagnare il caffe’.

Se li cucinate per degli ospiti potrebbe essere un’idea carina quella di utilizzare dei pirottini di carta su cui adagiare il singolo bacio di dama. Cosi ognuno prende quello che vuole senza dover toccare gli altri biscottini.

baci-9-1-of-13

via cookandthecity

Per presentarli abbiamo selezionato questa meravogliosa alzatina di Zara Home, che e’ perfetta sia se i baci di dama sono l’unica dolcezza che avete preparato per il fine pasto, sia per presentarli per accompagnare un te’ o un caffe’.

alzatina zara

Le dosi sono per c.a. 40 biscottini.

150g di mandorle – 110g zucchero – 150g burro – 150g cioccolato fatto sciogliere a bagno maria – scorza di arancia (a piacere) – vaniglia – sale

Tritate le mandorle nel mixer insieme allo zucchero (e’ importante farlo insieme cosi non si perdono gli oli contenuti nelle mandorle). Nel frattempo lavorate velocemente burro e farina con il composto di mandorle e zucchero fino a che non e’ amalgamato. Se vi piace aggiungete un po’ di scorza grattuggiata di arancia nell’impasto. Attenzione: l’impasto e’ quello di una pasta frolla, quindi va lavorato il meno possibile e poi lasciato riposare in frigo, avvolto in una pellicola, per almeno un paio di ore.

Dopodiche’ si passa alla cottura. Formate tante palline (il piu’ possibile uguali tra loro) e adagiatele su una teglia coperta da carta da forno. Per aiutarvi potete formare prima dei bastoncini da tagliare in piccoli pezzetti di impasto che sara’ piu’ facile modellare. Il forno deve essere circa a 160′ e i biscotti vanno cotti per 20 minuti, fino a che la base diventa dorata.

Una volta raffreddati basta mettere un po’ di cioccolato fondente su un’estremita’ e chiuderlo con un’altra meta’. Il gioco e’ fatto.